Non ti preoccupare per me.

Sono una ragazza molto particolare. Questo è quello che gli altri dicono di me. E io non so mai se prenderlo in positivo o in negativo. Perché io proprio non mi conosco. So giusto poche cose su di me, pochi dettagli, forse insignificanti.

Amo ridere, è una delle cose che mi riesce meglio; anche se ho una risata alquanto ridicola.

Non sono mai, ma dico mai, stata buona di prendere nel modo giusto i complimenti. Forse perché non ci sono abituata.

Non sono una persona molto dolce e mi spiace per quelli che tentano di avere discorsi carini con me quando io li smonto sempre con frasine stronze del cazzo.

Posso volere bene con tutta me stessa, ma quando una persona mi fa stare male sul serio, io (non so come, non chiedetemi il perché) cancello automaticamente tutti i bei ricordi e l'unica cosa che mi rimane verso di lei è l'odio. Sì, porto rancore fino alla morte.

Il mio passatempo preferito è farmi viaggioni assurdi tutto il giorno. Se mi mettessi a scrivere quello che penso verrebbe fuori una fiction infinita.

Sono sincera, forse fin troppo, e faccio schifo a raccontare le bugie. Tutte le cose belle che possono capitarti alla fine le rovine sempre per colpa delle mie paranoie.

Ecco più che dirmi che sono particolare dovrebbero dirmi che sono complicata.

  • 29 Settembre 2013
  • 275